linfodrenaggioLinfodrenaggio

Il linfodrenaggio è quell’insieme di tecniche manuali che consentono il drenaggio, ossia la movimentazione della linfa, all’interno dei vasi linfatici. La linfa, ha un aspetto acquoso, con un leggero colore giallastro e contiene acqua, proteine, grassi, resti di cellule morte e cellule.

Gli edemi, o gonfiori, sono dovuti a un accumulo abnorme di liquido interstiziale, la cui causa può essere di varia natura; il linfodrenaggio può essere di valido aiuto sia per la riduzione dell’edema, sia per la risoluzione delle conseguenze che l’edema stesso può provocare. Pertanto questa tecnica non è solo utile per scopi estetici, ma costituisce una terapia naturale, alternativa, per la soluzione di alcune patologie.

Effetti del linfodrenaggio manuale:

• Effetto vegetativo: è importante che la tecnica venga eseguita con ritmo lento e monotono per provocare anche un rilassamento dei muscoli agendo sul sistema nervoso, in particolare sul parasimpatico.

• Effetto sulla conduzione algica: se la tecnica del linfodrenaggio manuale viene esercitata correttamente, ossia con leggere pressioni continuamente variate, si eccitano cellule inibitrici che minimizzano, o addirittura estinguono, ogni sensazione dolorosa.

• Effetto immunologico: vengono trattati tutti i linfonodi che si possono sentire con le dita. Questi come già detto, fanno parte del sistema immunitario, ossia il sistema che difende il nostro corpo da stimoli infettanti.

• Effetto sulla muscolatura liscia dei vasi sanguigni linfatici: il linfodrenaggio manuale agisce come tonificante sulla muscolatura liscia dei vasi sanguigni.

• Effetto drenante: ha un effetto rilevante sul drenaggio. Grazie a questa tecnica, infatti, si sottrae quota fluida dal tessuto connettivo lasso.

Nel campo estetico, le problematiche che possono trarre beneficio da questo tipo di massaggio sono:

Acne, Cellulite, Cicatrici, Smagliature, Couperose, Dermatite, Invecchiamento cutaneo