riflessologia-visoRiflessologia del viso

Il viso ci simbolizza e ci rappresenta. Ciò che siamo è raffigurato sul viso: stato fisiologico, psicologico e patologico. Dunque è l’effetto specchio che stabilisce la relazione tra l’io e la zona ad esso corrispondente che equivale al punto viso. La riflessologia del viso consiste nella stimolazione di queste zone riflesso per risvegliare l’energia e farla circolare evitando il pericoloso ristagno, permettendo agli organi di ritrovare vitalità e riequilibrare il loro funzionamento attingendo alle loro intime risorse di autoripresa. E’ un metodo preventivo curativo per quanto concerne la gestione delle afflizioni più comuni e di lifting naturale distendendo le rughe per quanto concerne la gestione della cura estetica. La stimolazione dei punti riequilibra il sistema nervoso, riattiva le energie riarmonizzando la funzionalità dei vari apparati. Questo è il punto di partenza per la concezione orientale che le varie condizioni di non benessere originano da uno stress del sistema nervoso il quale trasmette la sua disarmonia a livello estetico inteso come alterazione cutanea e mimica e a livello terapeutico come disfunzionalità.
Uno stress incessante o frequente, oneri lavorativi, mancanza di adeguato riposo, assenza o una non idonea attività fisica, alterazioni ormonali, ansia, cali del tono dell’umore, solitudine fisica ed emotiva abbassano le difese immunitarie e preparano la strada a varie condizioni di non benessere. Rilassando il sistema nervoso l’energia riprende a circolare infondendo vigore e vitalità a tessuti infiacchiti e facile preda delle aggressioni esterne.
Il rilassamento o stimolazione dei punti facciali seguendo la via nervale ridona fulgore ad un viso spento e rifonde energia sopita e questo si traduce in un profondo senso di benessere.