Ceretta (Epilazione Temporanea)

ceretta

La ceretta è un metodo di depilazione molto comune e relativamente economico. Utile alternativa a seccanti e quotidiane operazioni depilatorie con il rasoio, può tuttavia risultare dolorosa ed irritante, specie quando i peli da asportare sono folti e numerosi.
Il grosso vantaggio della ceretta è di assicurare un risultato duraturo: in media, grazie all'allontanamento del fusto e della radice pilifera, la pelle rimane liscia per due - quattro settimane. Dopo l'asportazione, però, non tutti i peli ricrescono con la medesima velocità, alcuni impiegheranno più tempo, mentre altri si noteranno già dopo pochi giorni. In ogni caso, dal momento che solo pochi follicoli vengono asportati dallo strappo, la ceretta non assicura grossi miglioramenti del colore, della consistenza o della densità pilifera; buoni risultati si possono comunque ottenere nel lungo periodo. In genere, quella eseguita nei saloni di bellezza assicura un risultato migliore, grazie all'abilità dell'estetista e all'utilizzo di prodotti professionali.

Ceretta a caldo

La ceretta è un metodo ideale per rimuovere grandi quantità di peli in una sola volta. Secondo il classico metodo a caldo, la cera, solida a temperatura ambiente, viene riscaldata per solubilizzarla e renderne più agevole la spalmatura, che deve sempre avvenire lungo la direzione di crescita del pelo. Quando la cera si raffredda, i peli rimangono impigliati al suo interno e sono pronti per essere rimossi; la cera verrà quindi asportata manualmente, applicando su di essa delle apposite strisce e strappandole con movimento energico nella direzione opposta alla crescita dei peli. Se ben eseguita, l'operazione lascia pressoché glabra la cute sottostante.
La cera che rimane attaccata alla pelle deve essere asportata applicando un apposito detergente oleoso, utile anche per il suo effetto emolliente.

Ceretta a freddo

Oltre alla classica ceretta a caldo, sono disponibili striscette depilatorie da applicarsi a freddo dopo un leggero riscaldamento. Anche se l'efficacia è in genere minore rispetto al metodo tradizionale, la ceretta a freddo è ideale per trattare le zone corporee più sensibili, come l'inguine ed il labbro superiore.

Non lasciare che i peli crescano troppo prima di ripetere il trattamento: se sono troppo lunghi sono più difficoltosi da rimuovere, la seduta è più lunga ed il dolore maggiore.

Cerette ritardanti

Dopo la ceretta viene applicata una lozione, davvero ottima, idratante e lenitiva che ritarda la crescita dei peli.
Contiene una sostanza che agisce direttamente sulla radice del pelo contrastandone la sua ricrescita.

E il rasoio?
Il rasoio è senza dubbio la soluzione più comoda, ma anche la meno duratura, al problema dei peli superflui. Esso, infatti, si limita a rimuovere la parte di pelo che emerge dalla cute, senza intaccarne la radice. Il taglio operato dalla lama ne rende spigolosa ed affilata la punta, che diventa più ruvida al tatto. Durante questa fase, inoltre, il pelo può apparire piuttosto evidente, scuro, come rinforzato, ma in realtà non lo è, si tratta soltanto di un'illusione legata al maggior spessore della base rispetto alla punta asportata dal rasoio. Chi vuole mantenere la propria pelle liscia per settimane dovrebbe utilizzare le lamette solo nei casi di emergenza, orientandosi verso la scelta di altri metodi depilatori o epilatori.